Samsung Galaxy S8 Over the Horizon

, ,

Samsung Galaxy S8: esperienza armonizzata, anche nel suono

Con Galaxy S8, Samsung ha unificato l’esperienza utente anche dal punto di vista delle percezioni sonore. Ecco come c’è riuscita.


Con Galaxy S8, Samsung Electronics è di certo riuscita a stupire un pubblico stravolto dal nuovo design armonizzato, conferito dall’implementazione delle soluzioni Infinity Edge, e dalle nuove disposizioni software integrative che, come visto in sede di Conferenza Stampa a New York, hanno permesso la realizzazione di un terminale unico nel suo genere.

Ad ogni modo, il visual design deve necessariamente accompagnarsi ad un’armonizzazione ad ampio raggio che coinvolga tutti i sensi. Sensazioni visive, tattili ed uditive devono realizzare un’esperienza unica, e Samsung c’è riuscita anche in merito al suono. Con la nuova suoneria Over the Horizon, in particolare, la società manifesta l’intenzione di un cambiamento radicale, da attuarsi in collaborazione con artisti di fama internazionale. Un ritmo che si pone parallelo alla necessità di un device che offra continuità ed esperienza utente ai massimi livelli.

Jacob Collier è l’artista rappresentativo della generazione millennial. In grado di operare con ben 30 diversi strumenti, esprime la sua visione interiore del mondo, attraverso generi musicali dalle forme variegate. La forma libera del ritmo conferisce una certa fluidità anche a questo essenziale aspetto dei nuovi Galaxy S8. Il video celebrativo che segue, mostra un metronomo e l’artista impegnato nel ricreare un’atmosfera davvero unica, basata sulla connessione e la fusione di una vasta gamma di esperienze diversificate.

Rispetto alla passata esperienza avutasi con la melodia base, Jacob ha previsto l’aggiunta di nuove variazioni di stile, con l’introduzione di ben 16 strumenti registrati dal vivo, che realizzano la nuova e melodiosa Over the Horizon 2017. Si passa dal jazz ai ritmo più moderno, con una produzione che trasmette libertà ed energia.

“Sei note sono la più piccola quantità di materiale che ho potuto utilizzare, ma è proprio questo che ha reso tutto più divertente.”

Samsung Galaxy S8 suonerie
Le percezioni sensoriali dell’udito sono di gran lunga più incisive di quelle visive.

Sei semplici note che hanno confluito nell’utilizzo di diversi strumenti e voci multi-layer, che offrono agli ascoltatori un’esperienza unica nel suo genere.

Il suono, in particolare, è una componente fondamentale tra le esperienze unificate che Galaxy S8 cerca di fornire, in considerazione del fatto che la memoria uditiva è sei volte più incisiva di quella visiva. Ovviamente, anche le esperienze visive sono state reinterpretate con l’approccio musicale, al fine di fornire un’esperienza completa ed unificata, dalla progettazione della UI per icone e sfondi, sino all’aspetto generale che concorre a ricreare differenti stati di umore.

Un sound design che consente di sperimentare nuove suonerie, che si fondono perfettamente con la filosofia di Galaxy S8 e con il nostro stato d’animo. Il musicista R. Murray Schafer osserva che:

“Quando andiamo a dormire, la nostra percezione del suono è l’ultima porta ad essere chiusa, ed è anche la prima ad aprirsi quando ci svegliamo”

Samsung Galaxy S8 suoneria
Anche la necessità di un benessere uditivo concorre a massimizzare l’esperienza di utilizzo dei Galaxy S8 nel quotidiano.

Allo stesso modo, è importante andare a dormire accompagnati da note rilassanti e svegliarsi da un allarme. In tal caso, la percezione del suono è strettamente correlata alla nostra sensibilità ed alla nostra vita, ben che più di qualsiasi altra percezione sensoriale.

L’eccesso di rumore, nel tempo, genera stress, ed e proprio per questo che Samsung tenta ogni anno di colmare le lacune deliziandoci con nuovi brani ed esperienze mobile che accrescono il nostro benessere visivo, tattile ed uditivo. Credete sia importante optare per un sistema a misura d’utente anche per quanto riguarda gli stimoli sensoriali? Spazio a tutti i commenti.

FONTE